Massimo Ginanneschi

on Martedì, 27 Novembre 2012. Posted in Team Confluence

Massimo Ginanneschi

Di origini Toscane, nato nel 1964, sposato con Gloria e padre di due meravigliosi figli, vive e lavora in provincia di Torino; inizia a pescare da giovanissimo, nel 1970, dopo pochi anni approda al mondo dell’agonismo al quale si dedica per molto tempo, praticando trota torrente, pesca al colpo e trota lago. E’ stato fondatore e presidente dell’Associazione Team Lago Gioia, per sette anni; grazie al suo amico Franco Vaccarino, approda alla pesca a mosca, della quale resta affascinato. Da subito inizia a costruire e quest’arte per lui diventa una malattia. Con un gruppo di amici fonda la sezione del CIPM Valli Di Lanzo, è socio dell’A.S. dilettantistica Mouche Vallèe (AO), socio e grande sostenitore dell’I.F.T.A., “Italian Fly Tyers Association e si sta dedicando all’espansione di questa Associazione ed alla divulgazione della costruzione di mosche artificiali. Si diletta nella creazione di mosche da acqua dolce, ma non disdegna gli artificiali per la pesca in mare.
E’ collaboratore e tester della CTA di Franco Cottarelli per lo sviluppo del morsetto e degli accessori FC travel.  Pur preferendo la pesca a ninfa, ha una visione della pesca a mosca a 360°. Le sue acque preferite: fiumi e torrenti di fondo valle di media e grande portata.
Il suo motto da Fly Tier è: “ogni volta che osservi qualcuno al morsetto, guardalo bene, cerca di carpire anche il minimo dettaglio e fanne tesoro”. Per gli amici è “ Ape Maia “

Comments (0)

Leave a comment

You are commenting as guest.

  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Mondo Pesca
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01
  • Icon 01

Built with HTML5 and CSS3
Copyright © 2012 Confluenze MAGAZINE